AUDITORIUM - Tutti i concerti di Agosto e Settembre 2017

 Roma, Auditorium Parco della Musica 04 07 2011. Luglio suona Bene - Ringo Starr and His All Starr Band in concerto. ©Musacchio & Ianniello
Costo biglietto: Vari prezzi (clicca qui per i biglietti acquistabili su TicketOne)

Luogo: Auditorium Parco della Musica

Periodo: Agosto e Settembre 2017

Sito Ufficiale: http://www.auditorium.com/eventi/musica

 

AGOSTO

31/07/2017 Cavea ore 21:00
01/08/2017 Cavea ore 21:00

Fondazione Musica per Roma e la OTRlive presentano

Alex Britti & Max Gazzè

"In missione per conto di Dio"

Due grandi artisti, due grandi amici: il 31 luglio Alex Britti e Max Gazzè saranno insieme per un concerto unico nella location più prestigiosa della Capitale: l'Auditorium Parco della Musica.
La Fondazione Musica per Roma e la OTRlive producono questo evento che vedrà di nuovo sullo stesso palco i due straordinari musicisti, che già negli anni Novanta hanno suonato insieme negli allora fumosi locali blues di tutta Europa. L'energia, l'ironia e i decibel di quegli anni risuoneranno nella Cavea per quello che sarà il fulcro di questo grande evento.
Il concerto, infatti, vedrà prima alternarsi e poi suonare insieme Alex Britti, chitarrista fuori dal comune, autore di canzoni tra le più amate dal pubblico italiano, e Max Gazzè, bassista raffinato, artista estremamente eclettico che riesce a trasformare in successo ogni suo progetto, anche il più complesso. Il set di Britti sarà un power trio, ulteriormente amplificato dalle voci di due coriste; mentre con Gazzè suoneranno i suoi musicisti di sempre, compagni di vita oltre che di avventure musicali.
La terza parte del concerto sarà la più esplosiva: Britti e Gazzè saliranno insieme sul palco per il gran finale con un tributo alle loro radici comuni che affondano nel blues; la consuetudine dei vecchi tempi si intreccerà alla consapevolezza e alla ricchezza artistiche raggiunte....e se i volumi si faranno troppo alti, fuori, ad attenderli, ci sarà ancora la bluesmobile.

Biglietti: da 21,74 a 43,48 + diritti di prevendita
Biglietteria 892.101

Un evento di: Luglio suona bene 2017


03/08/2017 Cavea ore 21:00

La Notte delle Tammorre

Festa della Musica Popolare

I Tammorrari Del Vesuvio
Semilla
Umberto Vitiello & Batuque - Now
Senzaterra

Protagonista dell’ultima notte di Luglio Suona Bene sarà la musica popolare: le radici e il sound della nostra penisola incontreranno diverse culture musicali per dare vita alla Notte delle Tammorre, un viaggio nel ritmo del folklore con i Tammorrari del Vesuvio di Simone Carotenuto, il progetto Semilla di Lavinia Mancusi - Musica nomade, Umberto Vitiello & Batuque – Now e i Senzaterra. Simone Carotenuto voce storica, esploratore e ricercatore sul campo, è da sempre impegnato nella salvaguardia del grande tesoro della musica popolare. Con i suoi Tammorrari del Vesuvio porterà sul palco l’antica Tammurriata Campana. 
Semilla, derivato dallo spagnolo e indicante la “semina”, è il titolo del lavoro della cantante folk romana Lavinia Mancusi che sancisce l’unione artistica con il percussionista di origine peruviana Gabriele Gagliarini. Un progetto di multiculturalità e integrazione, dove la nostra musica tradizionale incontra le culture in visita e migranti.
Umberto Vitiello presenta il suo viaggio nella musica esplorando ed elaborando differenti forme e fondendole in un'unica originale identità sonora che racchiude le sue qualità di vocalist, percussionista, polistrumentista, compositore, autore e musicoterapeuta. Itinerante e poliedrico da sempre, le sue performances raccontano il suo vissuto personale che spazia tra Africa e Brasile, atmosfere Antillesi e Mediterraneità.
Infine i Senzaterra, Le tarantelle, le tammurriate, le pizziche, i saltarelli, le canzoni della tradizione mediterranea e romana legate alla devozione religiosa, alla protesta della povera gente, al lavoro e naturalmente all’amore, sono il cuore pulsante e l’anima vibrante della cultura popolare italiana e dei Senzaterra.L’esecuzione dal vivo, il concerto, luogo principe della passionalità popolare, è una festa di danze, sorrisi e partecipazione. Il pubblico è il protagonista assoluto e i musicisti sono semplicemente strumenti di condivisione.

Biglietti: da 15 a 20 €
Biglietteria 892.101

Un evento di: Luglio suona bene 2017


04/08/2017 Tivoli, Villa Adriana ore 21:00

Ottetto dell'Orchestra di Piazza Vittorio

Emanuele Bultrini Italia, chitarre
Peppe D’Argenzio Italia, sassofoni
Ernesto Lopez Maturell Cuba, batteria e voce
Carlos Paz Duque Ecuador, voce, flauti andini
Pino Pecorelli Italia, basso elettrico
“Kaw” Dialy Mady Sissoko Senegal, voce, kora
El Hady Jeri Samb Senegal, voce, percussioni
Ziad Trabelsi Tunisia, oud, voce

Venerdì 4 agosto otto musicisti provenienti dal famoso gruppo dell’Orchestra di Piazza Vittorio, nato nel 2002 per valorizzare la peculiarità multiculturale del rione Esquilino di Roma, saranno autori e primi interpreti di canzoni che parlano di loro e somigliano a loro. L’Orchestra si è sempre basata su due aspetti fondamentali: il viaggio e l’incontro. Il viaggio dei musicisti dalla terra nativa verso Roma. L’incontro dei musicisti e dei loro repertori. Nel corso del viaggio i luoghi cambiano, ma cambiano anche i viaggiatori. Lo scrittore Jean Genet diceva di sentirsi vivo solo quando incontrava altre persone: è questa l’idea su cui si fonda l’Orchestra di Piazza Vittorio. Nel tempo ogni interprete ha cambiato il proprio modo di pensare alla musica lavorando insieme agli altri per uno stesso obiettivo e cercando di dare vita volta per volta a qualcosa di nuovo, come nel caso dell’Ottetto. Ognuno dei componenti ha saputo definire se stesso musicalmente attraverso la propria cultura e differenza artistica. Il repertorio che ne risulta è il frutto di anni passati a suonare insieme, in una costante rielaborazione del materiale musicale, qui proposto in forma più essenziale. Si restituiscono così all’ascoltatore le emozioni e le sensazioni che i componenti del gruppo provano quando la canzone di un singolo musicista diventa la canzone di tutti i membri dell’Orchestra.

Biglietti: Gli spettacoli si svolgeranno nell’ambito delle aperture ordinarie e straordinarie di Villa Adriana. 
Il biglietto di accesso a Villa Adriana comprende l’ingresso agli spettacoli fino a esaurimento posti disponibili. 
Biglietto intero 12 €, ridotto 6 €
Riduzioni secondo termini di legge.
Biglietteria Villa Adriana: tel. 0774.382733

Un evento di: Patrimonio in Musica


05/08/2017 Tivoli, Villa Adriana ore 21:00

Maria Pia De Vito e Rita Marcotulli Duo

Maria Pia De Vito voce
Rita Marcotulli pianoforte

Ultimo appuntamento a Villa Adriana sabato 5 agosto con una coppia storica del jazz italiano al femminile: Maria Pia De Vito e Rita Marcotulli. Tra le due ‘signore del jazz’ ci sono una collaborazione e un rapporto musicale decennali, basati su una spontanea alchimia, alla ricerca di un suono ‘naturale’, di radici, con uno sguardo sempre rivolto al nuovo e alla contemporaneità. Il concerto passa attraverso i tre dischi Nauplia, Triboh e Fore Paese, presentati in live tra composizioni originali firmate da entrambe e nuovi arrangiamenti. Un lavoro in cui è evidente il rapporto delle artiste con il ritmo in tutte le sue declinazioni: dal Nord Europa all’elettronica live, dalla la loro naturale propensione per il Mediterraneo al Brasile e alle forme strutturali e improvvisative derivate dalla musica indiana e dal flamenco.

Biglietti: Gli spettacoli si svolgeranno nell’ambito delle aperture ordinarie e straordinarie di Villa Adriana. 
Il biglietto di accesso a Villa Adriana comprende l’ingresso agli spettacoli fino a esaurimento posti disponibili. 
Biglietto intero 12 €, ridotto 6 €
Riduzioni secondo termini di legge.
Biglietteria Villa Adriana: tel. 0774.382733

Un evento di: Patrimonio in Musica

 

 

SETTEMBRE

07/09/2017 Teatro Studio Borgna ore 21:00

Fiato Alle Corde

Giovanni Palombo con le sue chitarre acustiche incontra i sassofoni di Gabriele Coen, Pasquale Laino, Nicola Alesini.  Tre momenti musicali, dai “Paesaggi Sonori”, ibrido acustico-elettronico con la rilettura di classici come Scarborough Fair e Blackbird insieme a Pasquale Laino, ai “Suoni Paralleli” più meditativi, dilatati, e ricchi di improvvisazione con Nicola Alesini, per concludere con “Mediterranea”, che rimarca la collaborazione con Gabriele Coen in un percorso dal deciso senso melodico, ispirato al Mediterraneo, tra il jazz e musica etnica.

Biglietti: Posto unico 15.00€
Biglietteria 892.101


08/09/2017 Teatro Studio Borgna ore 21:00

Anahita e Bosphorus in Blue

Anahita
Mohssen Kasirossafar zarb, daff
Luigi Marino zarb, daff
Francesco Paolo Manna tamburello, zarb
Antonino Anastasia tamburello, zarb
Giancarlo Schiaffini trombone

Bosphorus in Blue
Yasemin Sannino voce
Luca Ruggero Jacovella pianoforte
Bruno Zola contrabbasso
Arnaldo Vacca percussioni

Un grande spettacolo che racchiude in sé melodie dall’Europa e dall’Asia.
Anahita: la dea dell'acqua e della fertilità nell'antica Persia, rivive in questo quartetto che abbraccia suoni dall’Iran all’Afghanistan, dal Sud d'Italia alle coste dell’Africa, con la partecipazione del pioniere del free jazz italiano Giancarlo Schiaffini. Bosphorus in Blue, 4 straordinari musicisti che reinterpretano in chiave jazz le melodie della tradizione e della contemporaneità turche.

Biglietti: Posto unico 15.00€
Biglietteria 892.101


14/09/2017 Teatro Studio Borgna ore 21:00

Unusual Sounds

Nico Morelli / Annalisa De Feo DOS

Nico Morelli in "UnFOLKettable TWO”
Nico Morelli piano, elettronic
Barbara Eramo voice
Davide Berardi voice, guitars
Mimmo Campanale drums
Camillo Pace bass

 DOS Duo Onirico Sonoro
Annalisa De Feo  pianoforte, voce, sintetizzatore, harmonium indiano
Marco Libanori  batteria acustica, percussioni, pad elettronico, effetti

“Unusual Sounds” è una serata all’insegna di accostamenti sonori inusuali. 
Quelli di Nico Morelli con un insieme di jazz e musica popolare dove si fondono folk e jazz, da Parigi alla Puglia.
E quelli di Annalisa De Feo e il suo progetto DOS (Duo Onirico Sonoro), che in duo va a colorare i suoni come se fossero un piccolo ensemble tra acustici ed elettronici. Dal pop cameristico radicato nella musica classica fino a sonorità jazz e balcaniche sperimentali.

Biglietti: Posto unico 15.00€
Biglietteria 892.101


16/09/2017 Teatro Studio Borgna ore 21:00
17/09/2017 Teatro Studio Borgna ore 19:00
18/09/2017 Teatro Studio Borgna ore 21:00

Fondazione Musica per Roma
in coproduzione con
Accademia Nazione di Santa Cecilia 

Maria Callas - Master Class

di Terrence McNally
con Mascia Musy
regia di Stefania Bonfadelli
traduzione di Rossella Falk

Un ricordo della divina Callas a quarant'anni dalla morte: in Master Class, Terrence McNally ripercorre la vita, l'arte, l'ascesa e il graduale distacco dal mondo del grande soprano greco, attraverso le lezioni tenute da Maria Callas alla Juilliard School di New York dopo il ritiro dalle scene.
Interprete Mascia Musy, attrice intensa e raffinata, capace di dar voce alla complessa personalità di un'artista dalle mille sfaccettature, al suo carisma e ai toni amari del declino di una carriera inimitabile. Musiche di Verdi, Puccini, Bellini, regia del soprano Stefania Bonfadelli, traduzione italiana di Rossella Falk.

Biglietti: Posto unico 15.00€ - Under 30: 10 €
Biglietteria 892.101


19/09/2017 Teatro Studio Borgna ore 21:00

Purple Whale / ONJ Orchestre National de Jazz

Conferimento del Premio Siae 2017 ad Alessandro Lanzoni

Purple Whale“Inspired by Jimi Hendrix”  
Simone Graziano fender rhodes, piano, synth
Alessandro Lanzoni fender rhodes, piano, synth
Naomi Berrill violoncello, voce
Francesco Bigoni sax
Stefano Tamborrino batteria, steel guitar
ospite
Dimitri Grechi Espinoza sax

ONJ - Orchestre National de Jazz direction Olivier Benoit “Paris-Roma” 
Olivier Benoit chitarra
Jean Dousteyssier clarinetti
Alexandra Grimal sax tenore
Hugues Mayot sax alto
Fidel Fourneyron trombone
Fabrice Martinez tromba
Theo Ceccaldi violino
Maria laura Baccarini voce
Sophie Agnel piano
Sylvain Daniel basso elettrico
Paul Brousseau fender rhodes
Eric Echampard batteria

Prima Nazionale

Biglietti: Posto unico 10.00€
Biglietteria 892.101
Riduzioni: I Love Auditorium, Carta Per Due, Interclub, ACI, Bibliocard, Carta Giovani, CTS e cral convenzionati

Un evento di: Una striscia di terra feconda


20/09/2017 Teatro Studio Borgna ore 21:00

Ceccaldi - Coglitore - Alegiani - Negro - Evangelista - Sferra / De Vito - Delbecq - Rabbia

“Residenza d’Artista 2016” 
Theo Ceccaldi violino
Carmelo Coglitore sassofoni  
Costanza Alegiani voce
Roberto Negro pianoforte
Gabriele Evangelista contrabbasso
Fabrizio Sferra batteria
Produzione originale

De Vito / Delbecq / Rabbia “Table” 
Maria Pia De Vito voce, elettronica
Michele Rabbia percussioni, elettronica
Benoit Delbecq pianoforte

Biglietti: Posto unico 10.00€
Biglietteria 892.101
Riduzioni: I Love Auditorium, Carta Per Due, Interclub, ACI, Bibliocard, Carta Giovani, CTS e cral convenzionati

Un evento di: Una striscia di terra feconda


21/09/2017 Teatro Studio Borgna ore 21:00

Pifarely - Roccato - Rabbia / Fresu - Petrella

«Requiem»
Dominique Pifarely violino, elettronica
Daniele Roccato contrabbasso, elettronica
Michele Rabbia percussioni, elettronica
con la partecipazione di
Rocco Castellani contrabbasso
Mauro Tedesco contrabbasso

Paolo Fresu / Gianluca Petrella Duo
Paolo Fresu tromba, flicorno, laptop, effetti
Gianluca Petrella trombone, moog, effetti

Biglietti: Posto unico 10.00€
Biglietteria 892.101
Riduzioni: I Love Auditorium, Carta Per Due, Interclub, ACI, Bibliocard, Carta Giovani, CTS e cral convenzionati

Un evento di: Una striscia di terra feconda


22/09/2017 Teatro Studio Borgna ore 21:00

Quiller - Horckmans / Damiani - Fresu - Petrella - Ceccaldi - Rea

Watchdog  
Anne Quiller  piano, fender rhodes, moog
Pierre Horckmans clarinetto, clarinetto basso

Jazz Migration
Prima Nazionale

Paolo Damiani "Vingt ans après" 
Paolo Fresu tromba
Gianluca Petrella trombone
Theo Ceccaldi violino
Danilo Rea pianoforte
Paolo Damiani contrabbasso

Produzione Originale

Biglietti: Posto unico 10.00€
Biglietteria 892.101
Riduzioni: I Love Auditorium, Carta Per Due, Interclub, ACI, Bibliocard, Carta Giovani, CTS e cral convenzionati

Un evento di: Una striscia di terra feconda


22/09/2017 Sala Petrassi ore 21:00

Corde Oblique e Riccardo Ascani Quintet

Corde Oblique
Riccardo Prencipe compositore, chitarra
Alfredo Notarloberti violino
Alessio Sica batteria
Umberto Lepore basso
Sara Grieco voce

Riccardo Ascani Quintet
Riccardo Ascani compositore, chitarra flamenca, chitarra fretless
Roberto Ippoliti chitarra flamenca
Antonio Aucello sax alto, sax soprano
Riccardo Magni pianoforte
Paolo Monaldi cajon flamenco, percussioni

Corde Oblique è uno dei principali gruppi musicali del panorama ethereal neofolk italiano, fondato e diretto da Riccardo Prencipe. I brani originali in scaletta sono tematicamente connessi al patrimonio storico-artistico italiano. 
“Oceani” è un progetto ideato da Riccardo Ascani per porre l’attenzione sul tema della salvaguardia del mare e dell’ambiente. Un concept che fonde i contenuti del flamenco con quelli del jazz e dell’elettronica.

Biglietti: Posto unico 15.00€
Biglietteria 892.101


28/09/2017 Teatro Studio Borgna ore 21:00

Saint Louis College of Music di Roma in collaborazione Fondazione Musica per Roma presenta

The Best of…

Guido Della Gatta Quartet - Gaspark - Cristian Capasso Project

Guido Della Gatta Quartet
Guido Della Gatta chitarra
Benjamin Ventura tastiera
Cristian Capasso basso
Alessio Crespi batteria

Gaspark
Francesco Sacchini voce
Corrado Filiputti chitarra
Daniele Greco chitarra
Daniel Mastrovito piano
Antonio Coronato basso
Davide Savarese batteria

Cristian Capasso Project 
Alessandro Scialla piano
Guido della Gatta chitarra
Cristian Capasso basso
Antonio Muto batteria

special guest
Marco Cinelli chitarra, voce

I migliori ensemble nati all’interno della scuola di musica Saint Louis, selezionati durante i concerti di diploma accademico, premiando l’originalità, la sperimentazione, lo scambio creativo, la capacità di aprire la mente e spiegare le ali verso una musicalità vissuta a 360°. 
Special guest della serata Marco Cinelli, talentuoso chitarrista e compositore molto attivo ed apprezzato sulla scena musicale londinese, invitato a tornare in Italia dal Saint Louis, dove si è diplomato prima di trasferirsi all’estero e riscuotere successi ad Amsterdam, Parigi e Londra.
 
Marco Cinelli
Iggy Pop lo ha definito “una futura Rock-Star” dopo aver visto una delle sue performance. Marco Cinelli prende la chitarra all'età di 11 anni sulle orme di Jimi Hendrix, Jeff Beck e BB King.  Cantante e al tempo stesso compositore elegante, diventa ben presto un artista Pop/Urban Soul. Dopo aver frequentato il Saint Louis College of Music di Roma, si trasferisce ad Amsterdam con la sua band Growlin’ Love & Pain, dove compone, produce e pubblica gli album "Slightly Tasteful" (2008) e “Breeze" (2011). Quattro anni più tardi si trasferisce a Parigi, dove pubblica il suo disco da solista “Parallel Postulate” (2013) e l’EP “Watch Me Movin’” (2016). Si installa successivamente a Londra dove prosegue incessantemente la sua carriera di compositore, arrangiatore, front-man e turnista.

Biglietti: Posto unico 10.00€

Biglietteria 892.101
Riduzione I Love Auditorium: giovani dai 18 ai 30 anni

Un evento di: Jammin' 2017


29/09/2017 Teatro Studio Borgna ore 21:00

Saint Louis College of Music di Roma in collaborazione Fondazione Musica per Roma presenta

Geni XX, cantautrici del XXI secolo

Antea - Heli - Marta - Flowing Chords, Margherita Flore

Antea
Martina “Antea” Carelli voce
Giovanni Grieco chitarra
Matteo Gravante chitarra
Gabriele Calanca basso
Ivan Daniele batteria
Simone Sabatini tastiere

Heli
Elisa Lostumbo voce
Francesco Provenzano chitarra
Giovanni Grieco chitarra
Gabriele Calanca basso
Pier Sante Falconi batteria

Marta
Marta Iacoponi voce
Margherita Flore tastiere
Corrado Filiputti chitarra
Simone D'Andrea basso
Fabrizio Di Martino batteria

Flowing Chords
diretti da
Margherita Flore

Antea
Cantante, compositrice e autrice di testi, Antea (Martina Carelli), presenterà le sue composizioni originali e inedite. Brani che parlano del sociale, dell'anima e delle controversie fra istinto e ragione. Il genere verte su vari stili che si fondono a formarne uno unico, creando un insolito mix di Soul, R&B, Rock, Hard Rock, Prog e Alternative.
 
Heli
La compositrice e cantante Heli (Elisa Lostumbo) inizia a comporre i primi brani nel 2014 durante un viaggio in Norvegia. Da sempre affascinata dalla cultura e dai paesaggi nordici, trova ispirazione tra la natura dei fiordi e dei boschi norvegesi. Se da una parte la sua musica conserva una matrice folk nell’aspetto più intimista, dall’altra esprime tutta l’energia del rock. Nel 2016 decide di avviare il progetto musicale “Heli & The Nordic Wind”. Le sonorità del gruppo tendono alla ricerca e alla sperimentazione sonora tra intrecci chitarristici e ritmi ipnotici in grado di creare le giuste atmosfere per ogni storia, per ogni intimo verso. Il sound è avvolto da un alone di mistero, tormentato, intenso che lascia comunque spazio ad improvvise aperture melodiche, come il Vento del Nord, che trasporta via le inquietudini e svela una tenue luce.

Marta
Marta è il progetto musicale della cantautrice viterbese Marta Iacoponi. Le sue composizioni in lingua italiana sono racconti ispirati da esperienze vissute in prima persona o da spettatrice e che hanno come filo conduttore la vita quotidiana. Gli arrangiamenti, curati insieme ai componenti della band, hanno sonorità che spaziano dal pop al rock con alcune influenze della musica indie ed elettronica.  Attraverso le sue canzoni, MARTA disegna sul palco un mondo talvolta crudo, riflessivo e realistico, talvolta spensierato, sereno che lascia spazio alla fantasia.

Flowing Chords
I Flowing Chords nascono dall'incontro tra diversi cantanti del Saint Louis College of Music e Margherita Flore, laureanda in Composizione presso lo stesso Istituto, in una sperimentazione energica della coralità a cappella, spaziando nel repertorio dal Pop al cantautorale, dal Rock al R&B contemporaneo. Ad un anno dalla nascita hanno cantato in diversi festival come il Caffeina Jazz Festival di Viterbo, in collaborazione con il Saint Louis College of Music alla Festa di Roma presso il Lungotevere San Gallo insieme ad artisti di fama internazionale, al Teatro Eliseo, al Teatro Don Bosco di Fabriano, alla Domus Ciancaleoni, al Forte dei Borgia a Nepi e continua ad esibirsi in alcuni dei più rinomati locali di Roma e non solo. Collabora inoltre con gruppi jazz e prog come i VEMM e i Dumbo Station in concerti e registrazioni.

Biglietti: Posto unico 10.00€
Biglietteria 892.101
Riduzione I Love Auditorium: giovani dai 18 ai 30 anni

Un evento di: Jammin' 2017


30/09/2017 Teatro Studio Borgna ore 21:00

Saint Louis College of Music di Roma in collaborazione Fondazione Musica per Roma presenta

Geni XY, cantautori del XXI secolo

Leonardo Bellegia - Matteo Gravante, Interno 5 - ACo - Havisham

Leonardo Belleggia chitarra, voce

Matteo Gravante feat. Interno 5
Matteo Gravante voce, chitarra
Edoardo Lupo piano, synth
Claudio Bruno basso
Simplicio Ciaccia batteria

ACo
Adriano Meliffi piano, tastiere, voce
Alessandro Molinaro chitarra
Luca Lavorgna chitarra
Flaminia Lobianco, Lisa Fiorani voci
Marco Pasquariello piano, tastiere
Giuseppe Di Pasqua basso
Francesco Angiolini batteria

Havisham
Letizia Angelelli voce
Gianmarco Angelelli chitarra
Marco Silvestri chitarra
Alberto Pulcinelli basso
Enrico Brunori batteria

Leonardo Bellegia
Leonardo, 20 anni, progetto solista prodotto a Los Angeles al fianco del produttore Robert Deller, tornato in Italia dopo l'Award in musica ottenuto presso la North Monterey County High School, suona su grandi palchi e festival come Umbria Jazz, Piper Club, Altlantico, continua il suo progetto al fianco di Valter Sacripanti (produttore artistico) e Giampaolo Rosselli con un album che è un viaggio all'interno del Soul, R&B, Pop. 

Matteo Gravante
Il cantautore Matteo Gravante scrive canzoni che parlano delle sue esperienze vissute, con l'intento di racchiudere all'interno di esse attimi vissuti, emozioni, persone. Come sonorità i brani esprimono atmosfere dolci ed intime, intermezzate a tratti da un lato più duro e distorto. 

ACo
ACo è il progetto del cantautore Adriano Meliffi che nelle sue canzoni mescola vari stili musicali: world music, pop rock, art rock, folk, musica d’autore, ambient, soul. “ACo non sono solo io. In ACo c'è un Co fatto da tutte le persone che credono nel mio progetto e mi aiutano a realizzarlo. Vuol dire che nella vita non si è mai soli e siamo sempre condizionati e definiti dal nostro rapporto con l’Altro. Vuol dire che non esiste A senza Co. ACo è la fusione tra l'universo in me e l'universo fuori di me. L’abbraccio da cui nasce la mia musica”. L’EP in uscita a ottobre 2017 si chiamerà semplicemente “N”, l’iniziale della parola “noi”.

Havisham
Il progetto Havisham nasce nel 2015. Letizia Angelelli (voce), Gianmarco Angelelli (chitarra, cori), Marco Silvestri (chitarra, basso, tastiere, cori) si mettono subito a lavoro per creare il primo EP della band che uscirà nel 2016 con il titolo “Be Aware Of Invisibility” contenente 5 brani, totalmente autoprodotto. Il nome Havisham è ispirato al personaggio di Charles Dickens “Miss Havisham” protagonista del romanzo “Grandi Speranze”, che dopo aver perso l'uomo che amava nel giorno delle nozze rimase per tutta la vita con l'abito nuziale. La band arricchisce l'organico nelle esibizioni live con Alberto Pulcinelli (basso) e Enrico Brunori (batteria).

Biglietti: Posto unico 10.00€
Biglietteria 892.101
Riduzione I Love Auditorium: giovani dai 18 ai 30 anni

Un evento di: Jammin' 2017

Per orientarsi meglio all'interno dell'Auditorium

RedazioneComment